Posizione corrente:

Guarda LI – I vincitori e la mostra


Contest fotografico sui "non luoghi" della città di Livorno

Venerdì 13 maggio, presso il palazzo Orlando di Livorno, si è inaugurata la mostra delle fotografie selezionate e vincitrici del contest fotografico “Guarda LI – Obiettivi per la città”, organizzato dalla Commissione Ambiente dell’Ordine degli Ingegneri di Livorno (di cui fa parte l’Ingegner Irene Sassetti ex Presidente Leo Livorno), con il patrocinio Comune di Livorno all’interno del progetto “Di terra e di Mare Livorno in fotografia” ed al quale anche il nostro Club ha partecipato, sostenendolo e fungendo da co-sponsor.

Il significato di questa partecipazione si comprende sol se si pensa all’obiettivo dichiarato del contest fotografico, quello cioè di stimolare la cittadinanza non solo a “vedere” l’ambiente urbano in cui vive, ma a “guardare” lo stesso, cogliendo gli aspetti problematici dello stesso, specie per tutti quelli che un grande sociologo come Marc Augé ha definito “non luoghi”: angoli sottoutilizzati, degradati, male utilizzati, e così via.

Il che si pone in perfetta continuità con alcuni degli scopi fondamentali del Lionismo, che il Club ha sempre cercato di portare avanti, quali il “promuovere i principi di buon governo e di buona cittadinanza” e “prendere attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità”. In un modo, però, non autoreferenziale o calato dall’alto, ma promuovendo iniziative che consentano, anche tramite un linguaggio artistico, la presa di coscienza da parte del cittadino dei fattori di criticità dell’assetto urbano che influiscono sulla qualità di vita.

E alla iniziativa ha arriso un notevole successo, se si pensa che sono arrivate ben 406 scatti in concorso ed altri 123 attraverso il social media “instagram” con “#guardali2016“.

Fra queste la giuria, guidata dal fotografo professionista Mario Mencacci, specializzato in fotografia urbana, ha selezionato 40 fotografie ritenute maggiormente significative, in mostra appunto al Palazzo Orlando, Via G. D’Alesio 2, dal 13 al 28 maggio (tutti i giorni dalle ore 16,00 alle 19;00), unitamente agli scatti prodotti durante il workshop di “street photography” con il fotografo Mencacci che è stato offerto come premio ai 10 fotografi vincitori.

Lavori tutti di altissimo livello, che hanno fatto da degna cornice ad un seminario tenutosi proprio il 13 maggio negli stessi locali e dedicato alla riflessione sulla rigenerazione urbana, al quale il Club con il Past President Giovannini ha portato il proprio saluto, soffermandosi sul significato di una collaborazione e richiamando anche, con la proiezione di un breve video, quanto fatto per la messi in sicurezza e il restauro del Tempio Olandese Alemanno, esempio di edificio degradato e inutilizzato alla fruizione pubblica che, come ha sottolineato l’Ingegner Giovanni Cardinale – Consigliere Nazionale Ingegneri CNI, che mette in evidenza lo stretto legame di corrispondenza biunivoca fra degrado degli edifici e perdita della loro funzione e degrado dell’ambiente urbano in cui essi si inseriscono.

Insomma un progetto di vasto respiro e di alta qualità che si spera possa costituire un punto di partenza per future e più profonde riflessioni condivise sui luoghi della nostra città che stanno perdendo la loro identità, sulle criticità urbanistiche e sul recupero del tessuto urbano, in una sinergia fra protagonisti della società civile in cui si coglie appieno la funzione di sussidiarietà del “WE SERVE” lionistico.